Valcucine non si butta via niente

Valcucine non si butta via niente

Valcucine, cucina artematica con fusti in vetro

Valcucine, cucina artematica con fusti in vetro

Cucine progettate per essere riciclate

guarda il video Valcucine

LO SMALTIMENTO COME VALORE ECONOMICO OLTRE CHE SOCIALE. Una profonda motivazione etica ha indotto Valcucine a intraprendere negli anni un lungo e coerente lavoro di ricerca sui materiali e i loro limiti. Il risultato è un gran numero di cucine ispirate al principio della dematerializzazione – prodotte cioè con il minimo utilizzo di risorse ed energia – e del reimpiego dei materiali dismessi. Questa lunga pratica ha introdotto ora un’ulteriore novità progettuale con la realizzazione della prima base di vetro totalmente riciclabile la cui struttura è ricavata da alluminio riciclato (impiega un ventesimo dell’energia necessaria per ottenere quello primario). Consapevole del fatto che un prodotto esistente costituisce una potenziale risorsa di materia prima, Valcucine propone cucine che già in fase di progetto tengono conto della loro futura scomposizione: il nuovo sistema di basi di vetro, per esempio, è facilmente disassemblabile perché unito da sole giunzioni meccaniche. A tali premesse, non manca che la coerenza della conclusione, programmata e attuabile in un futuro molto prossimo: quella del ritiro e del recupero del prodotto una volta concluso il suo ciclo di vita, ribaltando il concetto e identificando un valore in ciò che per altri è un problema. (mpiz)

Valcucine
(Pordenone, 1980). Segue da sempre un coerente cammino che incrocia semplicità formale, innovazione tecnica e lavorazione artigianale nel pieno rispetto per l’uomo e per l’ambiente. La produzione si basa su un sistema base di collezioni che aggiungono continuamente varianti estetiche, in una sorta di “grande Lego” ampliabile all’infinito. Co-fondatore, art director e designer è Gabriele Centazzo.

www.valcucine.it

PARTNER E FORNITORI